Autoritratto - penna su carta, archiviazione fogli di taccuino - 2005
Autoritratto - penna su carta, archiviazione fogli di taccuino - 2005

Autoritratto

Prendendo ispirazione da un pensiero foucaltian che individua nella visione stessa il vero punto cieco dell'osservatore, e dell'impossibilità da parte dell'osservatore di vedersi direttamente, nasce questo esercizio sul concetto della "visione di sè" effettuata direttamente e senza l'utilizzo di riflessi o strumenti di riproduzione indiretta dell'immagine. Il "sè" sta quindi frainteso come spazio vuoto nell'individuazione dell'altro e in una necessaria definizione del "noi".