Mundus - Calendario

edizione 4 / 2021

1. della santissima madre di dio

2. del fiato scaldare dal proprio sangue l’alba il gelo 

3. del riconoscere nel vero nome del volto il disegno 

4. del pane negato trasformarsi in pietra

5. delle madri del deserto abitare di pietra l'ultimo sogno

6. della presenza manifestarsi l'apparire

7. dell’occultamento dell’opera in vita

 

8. della mano destra la candela della sinistra lampada in un soffio spenta e poi riaccesa

9. della città natale dalle fiamme risparmiata

10. del deserto il primo abitatore farsi di perpetua luce

11. dell'erigere il nuovo tempio da ceneri di braci fredde inseguendo il fumo 

12. delle rughe delle ferite delle piaghe riscoprire proprio l'alfabeto

13. dell'acqua abbandonati lasciarsi immergere 

14. del campo di mefite l’asino di pelle rivestito ricordare il luogo d’eterno riposo dimenticato

 

15. delle ultime parole rivelare il proprio segreto abitare 

16. della barca farsi bara risalire le spoglie del fiume alla sorgente

17. della corda annodare tintinnante fuoco in meraviglia

18. del corpo sollevarsi da terra stringendo al petto n'unghia splendente d’ombra racchiusa

19. del terremoto alla decollazione sul ponte di pietra farsi rossa

20. del volto come il corpo di luce trafitto non sangue dalle carni ma penetrato dalla presenza e come istrice risollevarsi dalla nuda terra

 

21. della divisione del rogo in tre fiamme la terza ridiscendere come chioma a velarne il corpo nudo

22. del fanciullo su una spiaggia sognare d’un morto legato pietra al mare galleggiante e approdare alla spiaggia dove egli sogna il suo corpo morto

23. della fanciulla in grembo pietre generate da pietre

24. della voce il soffio la tempesta allontanare

25. del cadere grande improvvisa luce celeste avvolgersi negli occhi e solo conversare 

26. del percuotere il cranio

27. del ritrovare la perduta vista presso il luogo della sparizione

 

28. del simbolo farsi carne e sangue

29. del permanere letargo ricongiungersi infine nel corpo

30. del sangue fertilizzare le macerie d'idoli infranti dal tremor di fulmine 

31. dell’incubare il sogno giacendo sepolcro d'olio lucerna di fiori polvere d'acqua il volto di colui che guarisce

32. dell’intrecciare croci di paglia ed erba le mani al lume della notte 

33. del recinto ridere e saltare i corpi di grasso spalmati di fango i volti intrisa lama di sangue pulirsi di latte la nuova lana  

34. del benedire le gole i lumi viventi nella notte

 

35. delle gambe le ossa radicare l’altare nella notte dimenticato

36. del velo rosso mani candide sfiorare del solco stelle nero il mare

37. del giardino tre rose tre mele tre corone il ristoro  

38. del succo d'uva ridestare dal letargo candido il torpore

39. dei lacci recisi sciogliere catene vincolare come fiamma

40. della giara di denti ricolmata nel letto del fiume abbandonata

41. del conversare sorella lacrime di nubifragio col fratello nella notte 

 

42. della madre nel vento apparire fessura tra le rocce

43. della pioggia l'ascoltare nel silenzio tra le orecchie

44. delle piaghe svelare quanto venduto del corpo / delle piaghe svendute nel prezzo del corpo

45. del proteggere il mondo nel tremito della carne d'uomo

46. del cesto dal lago consegnare tre teste 

47. del proteggere il frutto proteggere il guscio

48. del duplicare il cranio ora sotto i piedi ora sopra il capo in estasi 

 

49. del come raccogliere legna così fare il fuoco calore delle mani fluire nelle carni il cuore

50. degli orfani del mare così si voglia come colui che può

51. delle zanne forgiate fornaci di fuoco e pietra di pietra il fuoco e fuoco la pietra

52. delle anime preesistenti il corpo avvolte in spire del tempo come serpente

53. della prima pietra le chiavi l'opera prima 

54. del sole spuntar dal grembo illuminare il mondo

55. dell’estasi nel profumo di pelle senza memoria

 

56. dell’invocare senza danno le rovine sul mondo

57. del digiunare finchè 'l sol cammina in cielo

58. delle mani a propria immagine brandire e modellare il ferro e il fuoco 

59. dei sommersi il sangue astenersi a spargimento

366. del giorno senza

60. del cancello la città di marmo nero vitreo l'occhio vide rosso

61. delle stazioni sotto terra case dei martiri

62. del letto sabbia la preghiera pane cenere cuscino di pietra nera

 

63. del digiuno del dio dalle due mani destre

64. dello scavare la fossa per se risparmiandola al boia

65. del tempio erigere dal sogno l'isola d'acque correnti dove conversare nella morte

66. del sogno salire oltre una scala alto e verde solo il vento partorire appena prima della scure

67. del disfarsi dei libri in onore dei malati

68. dei quaranta inermi sotto il segno della folgore nudi immersi nel gelo d'acque ferme

69. del discoprire il suolo testimone di resurrezione

 

70. della radura di cipressi terra buia falce d’ambra dipartirsi i rami

71. del ridestarsi specchio di luna piena l'opposta natura

72. delle fauci d'odio adornarsi del vero

73. del dormire sulla croce

74. del disperder le frasche presso il sepolcro

75. della notte dea di stella ad otto punte

76. della campana dalla cima scagliata nella baia aprirsi di tesori l'abisso

 

77. dei bianchi capelli in prigionia farsi duplice corona l'aura

78. del fiorire da seme a corona del tronco farsi fiore il fuoco sull'altare

79. delle ceneri del giorno prima

80. del nodo chiedere di sciogliere

81. della contemplazione dei nodi nel passaggio oltre la soglia

82. del sangue tronco sole esploso d'estasi danzare abbeverato di terra nel sepolcro sigillato insonne

83. dell’estrarre vita dalla terra congiunta al cielo nella terra

 

84. del ridere del mondo

85. dei sepolti vivi

86. del secchio di sale circondare il tempio

87. del ritirarsi in solitudine presso la riva sinistra del fiume

88. del liberato dai ceppi migrare dal mondo

89. del salire i gradini del regno nel cuore di passioni prive le preghiere 

90. dei vincoli adorati essere la cura

 

91. del cominciare nudi nuova vita oltre la corrente del fiume

92. della moneta spezzata sgorgante sangue

93. dei sette re dei sette tre dei sette padri che albergano in me

94. della conoscenza circolare

95. dell’esortazione in malattia destarsi ereditare fiamme accese sulla fronte

96. del dubitar resurrezione della carne e in quella salire in cielo

97. dell’offrire una mela

 

98. della carestia su tutta la terra

99. del mantello a protezione del prossimo

100. del deporre sacra nera pietra celeste farsi ago

101. dell’essere divorati da bestia dal fuoco divorata

102. della madre in candida veste cercare la figlia rapita da rossi chicchi di melograno

103. dei nove anni abbandonata nell'antro bosco nutrirsi il cuore cibo della mente

104. del seppellire lo sposo e il fratello mano vergine votata all’eterno 

 

105. del frutto del grembo sacrificati alla terra raccoglier le ceneri

106. del chiodo in fronte

107. dell'estetica del fallimento

108. delle ceneri d’ulivo

109. del diseppellire due teste chiave il labirinto

110. dell'ascolto nella pelle il silenzio

111. dell’esistenza della sostanza esserne l’essenza 

 

112. del corpo del sangue l’incenso le mani di donna

113. dei lacci tenue cuoio legate mani allo stagno il drago 

114. della natura imprimere i balsami pietra del sepolcro vuoto

115. della ruggine del corpo oscura cane sua stella

116. della mano sul fuoco

117. del frangere il cuore dell’uomo

118. dell’incontrare tra le isole la madre delle acque

 

119. dell’aprire il petto otto facce corona nella luce donare il cuore per il quale sempre tu vivi tutto me abisso di trinità

120. dell’eremitare lungo il fiume

121. del contemplare nell’errore

122. del simbolo segno del figlio

carne stessa del padre la sostanza 

123. dell’appeso piedi al chiodo ingresso plutone civita albino il riflesso 

124. della parola spegnare i fuochi

125. dello sgorgare sangue d’acqua pura

 

126. delle figlie abbandonate che ritrovano

il genitore nella specie

127. delle chiese che si contendono la

succulenza della carcassa dell’anima della

santa

128. di colui che già morto con ghrilanda

di bacche di cipresso in mano si rivela

senza bocca e la testa di un nuovo colore

delle lacrime inaspettate dal cielo

129. delle nove volte nove fave nere alle

spalle

130. della risposta insita nella perdita di tre

figlie e sette figli e sua l’accettazione

131. delle nove volte pronunciate formule

a placare il perpetuo vagare della forma a

tendini ed ossa

132. degli uomini che provano il freddo

sulla pelle e nelle ossa

 

133. della signora annunciata da fantasma

come neve e cristallo nella brughiera

un’albero solitario

134. di colei che alla vista del supplizia

invoca una corona per lei e per lui e nel

loro sangue e latte vi si intingono le vesti

135. del dove gettato a mare i resti

continuo ribollire di acque

136. del circondare la città tre volte nove

offerte alla barca dei fiumi e del suo spirito

137. della barca riempita a stoppa e pece

non bruciare e portata a spiaggia di notte

sognata poi ritrovare

138. dei fratelli dalla stella in fronte portare

notizie da lontane città madidi di sangue e

sudore mai più rivisti

139. della maschera di cera da millenni

portare le fattezze impronte in colonne

d’argento sfuggite il terremoto

 

140. delle mani chiuse a chiedere la forza

di sopportare guidano occhi da cieco a

ritrovare negli occhi la luce

141. dell’ago agentur agone agonalia agonia

argon agone agonion

142. della culla visitata da api bianche

dell’ultimo letto da api nere una spina

incidere la fronte come corona

143. del lavaggio delle trombe da guerra a

schiarire la voce

144. dell’ubique semper ab omnibus

145. della costruzione del pilastro per

vivere sotto il cielo è il maestro suo attorno

146. delle ultime parole pronunciate come

cantando

 

147. del banchetto sprofondare per il peso

della sua stessa opulenza

148. dei tre fratelli da toro vestiti e da

pecora e da scrofa circondare tre volte i

campi irrorati a loro sangue

149. del sonnambulo in fuga dal padre

in fuga dalla morte della di sua madre e

sostituire volerla in sposa

150. della madre digiunante trasformare

l’acqua del pozzo intero in vino

151. del magnificat anima mea dominum

te exultavit spiritus meus in meus salutari

deo meus

152. del gloriosi corpus misterium

sanguinisque pretiosi nobis datus sparso

verbi semine

153. delle due volte cinque ciocche capelli tagliate

a perdersi tra alberi mani nude scavare il sepolcro

a nascondere il luogo

 

154. del sangue del padre del padre del

nostro padre da cui veniamo

155. di colui che arriva da oltre il mare

d’oriente sfera di luce nell’aurora

156. del restituire il figlio alla madre dalle

fauci aperte di lupo

157. del demone scacciato dalle carni

subito sostituito da pietre

158. della cintura di nodi che sciolgono

nodi

159. dell’ombra d’ali a proteggere il

cammino

160. del fare nuovi i cieli avendo adorato

gli occhi tutte le stelle

 

161. della pulizia del tempio e del tempo

delle polveri il suo sterco

162. dell’anziano portare albero sulle spalle

verso la fiamma ardente

163. del figlio finalmente ritrovato ripersosi

tra le sabbie notturne deserto il demone

sorriso

164. dell’occhio dell’anima che è amore a

superare ogni velo con il suo calore completare

l’unione nel sussurro di una brezza

165. del giogo arso per nutrire la propria

gente (il popolo) da terra arida guarita da

acqua e sale dispensa(ta)

166. della condanna ricerca continua della

parola senza mai trovarla e fame non

placarla

167. del sangue innocente e puro sulla

pietra dei gradini

 

168. della cura suggerita in sogno ritrovata

nel dialogo tra mani sconosciute

169. dei gemelli teste capovolte chiodi ai

piedi su colonna trafitti come il figlio

170. del tacente lingua et predicante vita

171. dei lampi notturni a illuminare il volto

della terra

172. del trionfo di luce apice del cerchio

173. delle campane incrinate poi spezzate

mute cantare sottoterra

174. del sacrificio agli inferi

 

175. dell’incontro tra profeti ciascuno nel

ventre di madre

176. delle tre dita farsi d’argento sul’

azzurro dello sfondo

177. dell’occultamento dei corpi sottoscale

delle teste loro casa

178. dell’individuazione della madre in

quella estirpare radice proprio sangue

179. della sua gloria che è l’uomo vivente

vita di uomo mostrare mundus di mondo

180. del prendere ultimo posto ad oriente

capovolto volto

181. della protezione dalle ingiurie della

folla come corona posta in sogno sul

proprio capo

 

182. dell’area illuminata sul l’estensione

d’alta montagna proveniente splendore

183. del cuore fiammeggiante incoronato di

spine trafitto da lancia di chi verrà

184. del credere a ciò che si vede

185. del l’accettazione del figlio

186. della enunciazione dei nomi

dell’uomo

187.del perdono dei gigli farsi piccole

fiamme

188. della nuvola di neve nera sventura

piombare sul capo di chi reca offesa

 

189. dell’unica parola ferire come sola lama

autrice del mondo conservare

190. della donna in catene sopra il fico

accendere una torcia

191. della protezione dai veleni del drago

192. delle ossa avvolte in candido limo

improvvise di sangue bagnarsi come

fossero vive

193. dell’uomo nella fossa di radici oranti

in fiore rosso tra le mani

194. delle teste mozze di ferro ferite

195. dell’eremitare dopo i figli istruire

 

196. delle vestigia extranos animali e

sensibili e dell’immagine intranos di spirito

in se rivolto del seme supernos con la

mente toccare

197. della madre nel cuore propiziare figli

tuoi stella del mare giglio cresciuto tra alte

spine conserva le menti dona aiuto poni il

velo a difesa e consiglio

198. delle diciassette onde al mare sigillare

la mano della memoria dischiusa al suono

di campane lontane

199. dei sette pali attorno la pietra luogo

nido di capelli

200. del bastone piantato al suolo radicare

germogliare fiorire fruttare alla luce di un

giro di sole

201. degli idoli di carne di oro e argento

abbandonare e pane cibare uomini senza

mani e senza nome

202. del macinare il grano a fine farina

 

203. di colui che per primo lo vide

riconoscendolo il primo vero nome

204. della rivelazione dei colpi subiti e del

sangue gocce versate

205. della pietra fermarsi sul pelo

dell’acqua e lì rimanere

206. della testa di cane su barca portare

verso un fiume immobile di stelle sulla sua

superficie

207. del ... annunciato presso la porta d’oro

lume acceso per secoli in attesa senza d’aria

208. dei sette dormienti per due secoli

nella roccia vivi rivista l’aria infine respirato

il sole ecco esalato ultimo sospiro

209. del calare nella tempesta a mare

camminandovi placare

 

210. di colei le cui parole indussero le

proporzioni dell’orrore

211. delle bende bianche stringere il collo

sfilare recuperare la vista occhi di figlia

pozzo di cecità eco di madre

212. del ... guidare come morti al disegno

diurno dispiegato in vita

213. dello scendere dalle stelle

214. del pellegrinaggio nero vestiti tra le

alte cime del mondo

215. dell’urano come cerchio stringere il

cranio

216. del trovarsi a notte fonda in luoghi

lontani senza luce

 

217. del corpo recante il capo tra le mani

depositarlo letto basilico tra le rocce

218. dello splendore delle vesti e tutto

attorno

219. del calice di vetro spezzato ricomposto

pezzo a pezzo

220. del come voltare lo sguardo da quello

di fratelli morenti

221. dell’empatia come iniziazione

222. della graticola posta a mappa di stelle

effimere tra confini di gendarmi di pietra

223. della serie di esercizi d’orgoglio

definire dignitosa povertà

 

224. del dio salino risiedente nell’anima

solare i vegetali

225. delle fiaccole accese donne presso

specchio d’acqua offrire pani forme di mali

da curare

226. dell’amore che solo crea come forma

di sacrificio

227. dell’assunzione della materia della

madre tutta in se stessa nascosta

228. del dolore dei padri e delle madri

229. del recupero del latte su sacra pietra

poggiare pane formaggio preghiera offrire

al primo incontro

230. del ritrovare frammenti di croce come

spine nel cuore

 

231. di colui che parli con parole prima

della carne lasciare

232. del nome di colui il cui nome è il suo

nome conoscere il nome di colui che sa il

nome

233. delle incomprensioni nelle lingue con

le stesse loro parole

234. degli otto giorni necessari alla corona

235. della culla circondata di spine e calore

236. del dimostrarsi involucro finale appeso

d’un corpo non più tuo

237. dello sparire presso l’altra sponda e da

questa il fiume farsi riportare

 

238. dell’eterno vegliare sulla soglia per

cercare alle anime nel grande mare il

proprio fulcro

239. del colloquio universale eterno grave e

silenzioso e lieve tra madre e figlio

240. della verità che è il suo nome

succhiato da madre come mistero intimo

che vuole farsi conoscere intuizione che

è credere e comprendere in unico atto

d’amore

241. del curare la follia ma questa

permanere come seme e in fondo rende

uguali

242. della protezione sul cui sangue si

disegnano la sorte di molti e la fortuna di

pochi

243. della delimitazione del perimetro del

mondo attraverso un solco scavato dalle

proprie stesse mani

244.

 

245. del suono sette volte sette giorni sette

corni la città attorno cingere scuotere

crollare

246. del costruttore del tempio fatto a

pezzi e ricomposto come tempio

247. degli uccelli suggerire un nuovo canto

248. di colui estratto dalle acque del

deserto nelle acque il popolo estrarre

249. dell’estrarre terre come ventre dalle

acque ferme

250. della memoria opera di fragranza

d’albergo unita a linda d’oliva al sole

251. dell’infrangere d’oro gli idoli farsi

pane

 

252. della nascita della figlia della terra

prossima madre del figlio del cielo sulla

terra

253. dell’ora promessa

254. del dialogo ultimo orare coi propri

sicari

255. del riposo sottoterra di un fuoco corpo

di quindici secoli nascosto

256. del nome della madre che è la carne

nella carne e sangue nel sangue

257. della lingua di fiamma uscire da

dentro trentatré volte farsi lume a mano e

trentatré volte ancora

258. del fiume come il sangue il suo colore

come legno la sua croce farsi scheggia e

albero ancora e sopportare il suo dolore

 

259. delle lame di spada alla madre

trafiggere il cuore come lacrime

260. dell’erezione di pietre all’ombra del

sole tra corna di animali gemelli

261. delle rivelazioni profonde non del

cuore non della mente nell’anima aprirsi

262. del nascondersi in pietra facendosi

pietra accolti nella pietra

263. del sciolgliersi il sangue dalla polvere

264. della visione dell’uomo tra corna di

animali non più gemelli

265. dei tre giorni nel ventre dell’abisso

 

266. della meteora illuminare mani che

porgono pane e vino farsi stupore alle porta

d’osso farsi d’oro

267. del dislocamento dal calore del corpo

che parla attraverso le carni del tempo

268. del sudore come torrente da cima a

fiume a mare per poi ritornare

269. del

270. della liberazione da nodi in ginocchio

percorre gli ultimi metri accompagnati da

fratelli in silenzio

271. del consumare ardentemente una luce

senza fiamma sempre accesa

272. delle mani presso cui affido il mio

ultimo sangue verso a terra farsi legno

 

273. della bocca che annuncia della voce che

rivela del silenzio che risponde

274. delle ali bilancia del tempo dell’uomo

alla destra nella pietra d’incenso

275. della melodia come architetture a

definire il tempo dell’abitare l’uomo

276. della voce che dalle città in armi

abbandona il servo perdersi al padre che fa

le creature tutte il cuore

277. dell’osservare da dietro le spalle altrui

svolgersi lana il disegno dall’ombelico

dipartire

278. dello scrivere su pietra a tutti parlante

è uno solo rivolta come voce divina ignota

279. dell’acqua placida alla foce farsi rivolo

sgorgante da ultima pietra posta a soglia

 

280. del seguire il corso d’acqua fresca fino

al suo sorgere porvi prima pietra

281. della corona alla testa come mille

gocce di sangue farsi stelle

282. della bellezza dispensata al mondo

piena tutto fuori a espandere il cuore

283. del trasporto del proprio corpo come

lanterna attraverso la propria vita fino alla

stazione d’antenati in attesa

284. dei due fratelli poggiate spalle a spalle

affrontare il mondo come cosa sola

285. del bere vino linfa di vita d’aria e terra

sangue d’acqua

286. del primo culto iniziazione della

famiglia al nutrimento di terra nuova che

verrà

 

287. delle ghirlande di fiori olio e vino

offerte ad ogni buona fontana

288. della caduta nel pozzo continua ed

eterna come fontana senza tempo

289. della scienza dell’estasi che è ritiro

dell’anima nella quiete del cuore nuziale

stanza farsi piaga come impronta

dell’incontro trafitto il dardo

290. del bagnare sudore occhi di cieca

rivedere estirpati guidare a campo di pietre

... ampolla da sotterrare

291. dell’essere sole tramonto lontano del

mondo verso il celeste elevarsi al’ignota

presenza

292. della via ritrovare come indicata da

madre delle cose solcare il mondo come

aratro

293. dei rotoli di carta contenere quel che

sarà quel che forse è quel che mai fu

 

294. dello spirito effondere sui corpi di

uomini indistintamente in loro inoculare

nuova lingua sciogliere senza nodi parlare

295. del popolo accogliere tre anni oltre

fiume mantello di stelle coprire loro capi

come mano sorella proteggere

296. del destino comune della sorte gemelli

297. del procedere all’esterno presente

riverbero di vita altrui trasformarsi nel

proprio volto visibile ad altro teschio nella

notte precipitarsi cavalcata nella bocca

monte della terra

298. della città su cui pende filo di lana

cielo di mille occhi aperti alla luce

299. della camera di sposi chiudersi per

sempre non macchiare falsi idoli della loro

presenza

300. del porre armi a riposo sotto una

mano di sabbia

 

301. dello scrigno cui i capelli d’ultimo

sudore ultimo velo su cui posare il capo

302. dell’amore come risposta alla parola

per giungere al corpo e presso di lui

prendere dimora

303. dell’acqua trasformarsi dio in fiamme

nel settimo giorno

304. dell’acqua in fiume trasformarsi in

vino

305. del corpo trovato tra acque ferme

da cieca portato in cima a monte e posta

pietra sopra riaprire gli occhi

306. dello spirito di questo cerchio

completarsi portando tra le mani fiamma

nascosta nella notte

307. degli spiriti di questo cerchio

rinnovarsi al nuovo giorno

 

308. del vivere come ringraziamento a lei

suoi giudizi l’aiuto trovare

309. del corpo pieno di segni non un

lembo scoperto dallo scrivere

310. del negare il negare la perpetrazione

attraverso l’uomo il male

311. della liberazione dei giunti data dalla

circoscrizione del mondo riempito acque

trasformarsi pozzo perpetuo d’acque

profonde

312. di colui che è atteso portando tra le

mani a coppa di tutti l’acqua

313. del versare quell’acqua sul fondo

consultare prima immagine di luna e stelle

tra le pleiadi il volto

314. del mozzare tre dita benedicenti a

cadavere abbandonato corso del fiume

 

315. della protezione del mondo cerchio

attorno a piedi radici

316. del vestire con proprio manto se

nascosto nell’altrui errare

317. del confondersi tra radici d’albero

318. dei due bastoni a suolo conficcati

radicare casa d’albero

319. dell’abbandono relitto ancora vivente

sulla nuda spiaggia

320. della conoscenza del mondo osservare

le cose del mondo dentro

321. della peso del corpo condensare

frammento d’animo abbandonato a terra

arresa

 

322. dell’erigere legno fronte d’acqua

proteggere il giorno diciassettesimo i flutti

323. del male agli innocenti

324. delle poche cose delle grandi cose

325. del peso dell’anima sciogliersi nella

carne e in quella spargersi nel mondo

326. dell’accompagnare madre e padre

la figlia alla prima pietra delle scale del

tempio

327. della musica dentro esaltare da carne

esalare da spirito

328. di sette figli la madre portarli tra le

mani

 

329. del continuo ritorno alla propria riva

dopo molto mare vagare

330. della ruota bloccare da vesti fluenti

come da bocca le parole fluire

331. dell’offrire la propria carne alla grande

madre senza volto

332. del continuo potare dalle mani le dita

dalle radici i rami fosse testa

333. delle fiamme avvolte il corpo

334. del trasportare luce attraverso le mani

il contatto scambiare

335. dell’abbandonarsi braccia e gambe

verso i quattro lacci ombelico e capo agli

abissi

 

336. della rinascita del mondo

337. di colui che abbraccia

338. di lama a terra conficcata

339. della dea il cui nome non viene detto

340. del farsi tagliare i capelli per togliersi

dalle loro mani

341. del riposo eterno in cella di pasta di

cera

342. dei sei giorni di miele nascondere fiele

 

343. del primo istante di vita che è padre

nella madre e figlio nella terra

344. della cesta contenente pane per il

popolo e pesci per il mare

345. della luce guidare occhi che non

vedono in sentieri inaccessibili fini all’

ultima gloria mostrata ad ogni colpo

esalata ultima come neve dal cielo scendere

e coprire ogni cosa

346. della vita su un alto tronco tra le cime

assisa

347. della dimora propria fabbricata

d’argilla e vento

348. del portare luce nella notte tra le mani

farsi stelle a illuminare il cammino

349. del procedere bendati in tenebre

dimora della luce svuotando le mani dei

propri averi

 

350. dell’incorruzione che è corruzione

della prima corruzione

351. delle parole come manto scendere alla

terra farla fertile sopra i ruderi del tempio

ogni volta ricostruito

352. del deporre corona per incoronare i

propri piedi

353. del messaggero mano a coppa sui

nostri capi una goccia

354. dell... della parola in piedi sulla terra

355. del dispiegare sulla terra ogni come

solo all’uomo necessario

356. dell’abisso il cui fondo è apice di

nuovo abisso dischiuso sulle nostre teste

 

357. del raccogliere i rami portati sul l’altra

sponda dovute alla pietra e il suo specchio

358. della dea vuota sorriso elegante

parlare silenzioso di antenati nel risveglio

359. della discendenza dei padri come in

rosario perle unire l’ultima al primo senza

tempo

360. della nascita del mondo

361. del primo errare di prima pietra sul

capo lanciata e ogni volta come prima

rinnovata

362. della presenza dell’ultimo discorso

avuto del fratello in attesa che in esso si

completi il dialogo interiore col mondo

come parola che cammina

363. della strage degli innocenti

364. dell’uccisione nel tempio

 

365. della fine della fatica

 

 

Indice dei nomi

 

1. Madonna

2. Basilio

3. Santissimo nome

4. Farailde

5. Sincletica

6. Epifania

7. Raimondo

8. Gudula

9. Marcellino

10. Paolo di Tebe

11. Leucio

12. Bernardo Corleone

13. Battesimo

14. Potito

15. Giovanni Calibita

16. Tiziano

17. Antonio abate

18. Cristina beata

19. Ponziano da Spoleto

20. Sebastiano

21. Agnese

22. Vincenzo

23. Emermbrre

24. Esusperanzio

25. Paolo (rivelazione)

26. Precristiano

27.Angela Merici

28. Tommaso Aquino

29. Afreate

30. Martina

31. Ciro

32. Geminiano

33. Brigida

34. Candelora

35. Biagio

36. Giuseppe leonessa

37. Agata

38. Dorotea

39. Massimo

40. Girolamo Miani

41. Apollonia

42. Scolastica

43. Nostra Signora Rosario

44. Martiniano

45. Valentino

46. Sigfrido

47. Giuliana di Nicomedia

48. Mesrop d’Armenia

49. Eladio

50. Quodvultdeus

51. Liotru

52. Eustazio

53. Pietro

54.

55.

56. Gerlando

57. Alessandro d’Alessandria

58. Baldomero

59. Martiri d’Alessandria

60. Carcer

61. Martyr

62. Marino cesareo

63. Casimiro

64. Foca

65. Fridolino

66. Perpetua

67. Giovanni

68. Segaste martiri

69. Macario gerusalemme

70. Artemide

71. Broncoscopia etrusca

72. Cordonta

73. Cusmano

74. Lucrezia

75. Ishtar

76. Patrizio

77. Alessandro d. Gerusalemme

78. Giuseppe

79. Equinozio

80. Nawr ruz

81. Arbor intrat

82. Attis Cibele

83. Sanguem

84. Hilaria

85. Castulo

86. Ruperto

87. Castore

88. Ludolfo

89. Giovanni Climaco

90. Balbinia

91. Maria Egiziaca

92. Francesco di Paola

93. Natività

94. Isidoro

95. Vincenzo

96. Eutichio

97. Ermanno Giuseppe

98. Agabo

99. Valdetrude

100. Cibele

101. Antipa

102. Cerealia

103. Margherita

104. Valeriano di Cecilia

105. Ferdicodio

106. Engrazia

107. (pasqua)

108. Broncoscopia

109. Elfego

110. Anonimo

111. Anselmo

112. Diaconesse

113. Giorgio

114. Salome e Maria Cleofa

115. Marco

116. Stefano Perm

117. Pietro chanel

118. Liberale

119. Caterina

120. Gualfard

121. Geremia

122. Atanasio

123. Filippo

124. Floriano

125. Gottardo

126. Maria Caterina

127. Flavia Domitilla

128. Arsenio

129. Lemuria

130. Giobbe

131. Lemuria

132.

133. Fatima

134. Vittore e Corona

135. Simplicio

136. Argeorum

137. Restituta

138. Dioscuro

139. Celestino

140. Talaleo

141. Agonalia

142. Rita

143. Tubilustrium

144. Vincenzo

145. Simeone

146. Filippo neri

147. Bruno

148. Amburelia

149. Dinfna

150. Ubaldesca

151. Magnificat

152.

153. Marcellana e Pietro

154. Carlo langue

155. Pertica

156. Franco

157. Paolina

158.

159.

160. Efrem

161. Vestalia

162. Barnaba

163. Onofrio

164. Antonio

165. Eliseo

166. Amos

167. Quirico

168. Ipaio

169. Marco e Marcellina

170. Romualdo

171. Metodio

172. Solstizio d’estate

173.

174. Maria Raffaella

175. Natività Battista

176. Tigride

177. Giovanni e Paolo

178. Cirillo

179. Ireneo

180. Pietro Paolo

181. Basilide

182. Aroma

183. Sacro Cuore

184. Tommaso

185. Isabella

186. Zaccaria

187. Maria goretti

188. Capotinia

189. Procopio

190. Apollonari

191. Anatolia vittoria

192. Benedetto

193. Leone

194. Martiri d’Orange

195. Vincenzo e Valdetrude

196. Bonaventura

197. Vergine monte Carmelo

198. Alessio

199. Sinofrosa

200. San Dio

201. Apollinare

202. Vittore

203. Maddalena

204. Brigida

205. Cristina

206. Sirio

207. Gioacchino Anna

208. Sette dormienti

209. Nazario celse

210. Marta

211. Godeleva

212. Ignazio

213. Alfonso

214. Eusebio

215. Aspreno

216.

217. Emidio

218. Trasfigurazione

219. Donato

220. Domenico

221. Teresa Benedetta d. Croce

222. Lorenzo

223. Chiara

224. Vetumno

225. Memoralia

226. Colbe

227. Assunzione

228. Stefano d’Ungheria

229. Mamete

230. Elma

231. Maglio

232. Samede

233. Lussorio

234. Regina Coeli

235. Rosa

236. Bartolomeo

237. Genesio

238. Melchisedec

239. Monica

240. Agostino

241. Ermete

242. Decollazione Battista

243. Fiacrio

244. Nicodemo

245. Giosuè

246. Antonino

247. Gregorio

248. Mosè

249. Bertin

250. Zaccaria

251. Sozonte

252. Natività vergine

253. Cyaran

254. Teodardo

255. Proto Giacinto

256. Ss. Nome Vergine

257. Santo sepolcro

258. Esaltazione della Croce

259. Maria addolorata

260. Cornelio

261. Ildegarde di Bingen

262. Arianna

263. Gennaro

264. Eustachio

265. Giona

266. Equinozio d’autunno

267. Padre Pio

268. Gerardo

269.

270. Cosma e Damiano

271. Elzearo

272. Venceslao

273. Gabriel Arcangelo

274. Michel Arcangelo

275. Romano Melone

276. Angeli custodi

277. Dionigi Aesopogita

278. Francesco dassisi

279. Placido

280. Bruno

281. Madonna del Rosario

282. Pelagia

283. Dionigi

284. Eutampiola

285. Del vino

286. Edisto

287. Fontinalia

288. Callisto

289. Teresa d’Avila

290. Longino

291. Ignazio d’Antiochia

292. Luca Evangelista

293. Gioele

294. Cornelio

295. Orsola

296. Numilone Alodia

297. Boezio

298. Areta

299. Cruscante e Daria

300.

301. Bartolomeo

302. Giuda

303. Narciso Gerusalemme

304. Gerardo

305. Quintino

306. Tutti i Santi

307. Tutti i Morti

308. Vitale e Agricola

309. Silvia

310. Tutti i martiri

311. Leonardo

312. Prosdocimo

313. Mundus patet

314. Sinodo dei resti

315.

316. Martino

317. Livino

318. Brizio

319. Serapione

320. Alberto Magno

321. Agnese

322. Gregorio taumaturgo

323. Carolina

324. Abdia

325. Natività Miriam

326. Presentazione Vergine

327. Cecilia

328. Felicita

329. Crisogono

330. Caterina

331. Bellino

332. Interciso

333. Papiviano

334. Illuminata

335. Andrea

336.

337. Abacuc

338. Galgano

339. Bonadea

340. Crispina

341. Asella

342. Ambrogio

343. Immacolata

344. Siro

345. Eulalia

346. Daniele stilita

347. Fimiera

348. Lucia

349. Giovanni della croce

350. Virginia

351. Asseno

352. Giudicaele

353. Malachia

354. Anastasio

355. Opi

356. Solstizio d’inverno

357. Strenne

358. Lares

359. Antenati

360. Natività

361. Stefano protomartire

362. Giovanni